Tag: stelle

Stella di Natale: come prendersene cura

Stella di natale cura

Stella di Natale cura

Nella tua casa è arrivata una Stella di Natale e non vuoi farla morire? Ecco quanto annaffiarla, dove posizionarla e come prendersene cura per averla fiorita anche dopo Natale!

Durante le settimane che precedono il Natale, le Stelle di Natale sono le star assolute tra le pianti presenti a casa! Arriva sempre in regalo o spesso ci piace acquistarla, dal fioraio o al supermercato, perché fa subito Natale!
Pensate che in Messico, il paese nativo delle Stelle di Natale, arrivano a essere alte anche un metro e mezzo! Fu solo negli anni ’50, in Germania, che i coltivatori riuscirono a produrre varietà che potevano tollerare anche stanze riscaldate.
Per poter avere una bella fioritura la Stella di Natale necessita di un posto caldo e luminoso che sia ben protetto dagli spifferi.

Quanto innaffiare la Stella di Natale

Una regola per innaffiare correttamente la stella di Natale: meno è meglio!
Nonostante sopportino un po’ di secchezza queste piante non tollerano l’eccesso di acqua.
Quindi innaffiare poco e l’acqua in eccesso nel sottovaso va subito tolta.
Come indicazione di base, la Stella di Natale va innaffiata con poca acqua a temperatura ambiente ogni due o tre giorni. Tuttavia, se è molto caldo in camera, o se la pianta è collocata vicino a una fonte di calore, potrebbe essere necessario innaffiarla ogni giorno.
Più piccola è la pianta, più spesso avrà bisogno di essere bagnata. La Stella di Natale mini vanno innaffiate ogni giorno, poiché hanno solo una piccola quantità di terra da utilizzare come serbatoio d’acqua.

La temperatura ideale

La temperatura ideale della stanza deve essere tra i 15° e i 22°. Nei mesi invernali, questa pianta, amante della luce, gradisce anche il sole diretto come può essere ad esempio un davanzale di una finestra esposta a sud. Ma attenzione: prima di aprire la finestra per arieggiare la stanza, la pianta deve essere spostata in un angolo protetto, infatti i soffi di vento freddo possono causarle danni permanenti.

Attenzione al momento dell’acquisto

Talvolta la Poinsettia può perdere le sue foglie appena viene portata a casa, nonostante abbiate dedicato la giusta attenzione nel fare tutto correttamente. Ma perché?
Può essere che già nel garden o nel punto vendita non sia stata trattata molto bene…
È meglio evitare di comprare quelle che sono state posizionate in un ingresso ventoso o all’esterno del negozio di fiori. Inoltre è consigliabile toccare la terra nel vaso prima di comprarla. Non dovrebbe essere né troppo bagnato né troppo asciutto.

Decorare la casa con le stelle di Natale

 

Stelle, sulle Dolomiti sono più vicine

Cosa c’è di più magico di una notte di stelle?  Abbiamo provato ad addormentarci sotto un cielo stellato d’estate, in spiaggia, ma a tarda notte l’umidità iniziava a salire e abbiamo battuto ritirata. Come sarebbe possibile guardarle in montagna, con il gelo della notte? La sera, in montagna, dopo una buona sciata o una bella camminata, si è soliti ritirarsi a casa, in hotel e godersi il tepore di una buona cena, in totale relax. Ma come sarebbe invece guardare le stelle fino a quando gli occhi si chiudono?

Era il sogno di Raniero Campigotto, gestore del rifugio Col Gallina, che ha deciso di renderlo possibile grazie a una bellissima struttura in legno e vetro, la Starlight Room Dolomites. Per arrivare qui è necessario utilizzare una motoslitta o le ciaspe, risalendo una pendenza circondata dagli splendidi Monti Pallidi e incantata dalla vista delle Dolomiti che la sera si tingono di rosa. Arriverete a una splendida struttura mobile, realizzata interamente dagli artigiani locali.

All’interno della Starlight Room vi attendono tutti i comfort come riscaldamento regolabile, un caldo pigiamone, deliziosi cioccolatini e una degustazione di grappe. Il letto, a una piazza e mezzo ruota secondo le vostre esigenze, mostrandovi la porzione di cielo e panorama che volete ammirare.

Hotel di ghiaccio: i 5 migliori del mondo e perché andarci

Se vi doveste stancare delle stelle, potreste guardare un film o sentire della musica, grazie ai dispositivi di cui la stanza è dotata. Il bagno è esterno e la colazione e la cena inclusi nel prezzo (300 euro a notte) saranno a vostra disposizione presso il rifugio Col Gallina, con un ricco menu di piatti tipici, dall’antipasto al dessert.

Ci troviamo a pochi chilometri da Cortina, in una location esclusiva e genuina allo stesso tempo, perfetta per godere al meglio dello splendido cielo stellato e delle vette innevate che caratterizzano le notti sulle Dolomiti. Per informazioni e prenotazioni, Rifugio Col Gallina, tel. 0436.29.39\ 339.44.25.105.

Foto di Giacomo Pompanin