Categoria: Decorazioni

Decorazioni Natale: decorazioni per la casa, alberi di Natale, palline di Natale

Albero di Natale: quando si fa e quando si toglie

Albero di Natale quando si fa

Albero di Natale quando si fa

Quando si fa l’albero di Natale? La tradizione cosa dice? E tu, quando tiri fuori gli addobbi?

Si avvicina Dicembre e la voglia di addobbare le case con lucine e decorazioni si fa sempre più forte e iniziamo a chiederci quando si fa l’albero di Natale? Si deve aspettare il giorno di Santa Lucia? L’Immacolata? O forse andrebbe fatto il 1° di Dicembre?

La data in cui fare l’albero di Natale

La risposta è semplice. Non c’è una data precisa. La tradizione cattolica dice di fare l’albero di Natale l’8 di Dicembre, il giorno in cui viene fatto anhce il presepe: la data è quella dell’Immacolata Concezione hi vuole seguire le indicazioni della Chiesa cattolica deve fare l’albero di Natale l’8 Dicembre, ovvero lo stesso giorno in cui viene allestito il presepe. In quella data si celebra l’Immacolata Concezione e sarebbe il giorno del concepimento di Maria, esattamente 9 mesi prima la sua nascita.

La tradizione pagana

Chi si sente più vicino alla tradizione pagana dovrebbe aspettare a fare l’albero di Natale il giorno del solstizio di inverno, il 21/22 di Dicembre.

L’albero di Natale da Milano a Bari

Ogni zona di Italia ha la propria tradizione. A Milano viene allestito l’albero il 7 Dicembre, giorno di Sant’Ambrogio, patrono di Milano. Anche l’albero di Natale davanti al Duomo di Milano viene acceso in questa data, l’appuntamento è proprio il 7 Dicembre alle 19; a Bari invece l’albero è preparato il 6 Dicembre, giorno di San Nicola, patrono del capoluogo pugliese.

L’albero di Natale a New York

Ma c’è chi il Natale lo ama così tanto da anticipare tutte le date tradizionali! L’inizio delle festività natalizie in America sono sancita il giorno del Ringraziamento che si festeggia il quarto giovedì di Novembre, quest’anno quindi il 23 di Novembre. Al termine della parata tradizionale appare infatti Santa Claus a salutare i bimbi americani. Ma senza dubbio un altro momento simbolo, che dà al via al Natale, è l’accessione dell’albero di Natale al Rockefeller Center di New York: ogni anno avviene tra la fine di novembre i primi di dicembre, quest’anno sarà il 29 di Novembre dalle 19 alle 21.

Quando togliere l’albero di Natale

Sulla data in cui togliere le decorazioni natalizie, albero di Natale e presepe compresi, non si può sbagliare. La Befana è tassativa!  “l’Epifania che tutte le feste si porta via”, e il 6 Gennaio si mette via tutto con molta malinconia. Ma anche qui c’è l’eccezione alla quale aggrapparsi, in alcune zone di Italia l’albero si toglie il giorno della Candelora, il 2 Febbraio.

I biglietti fai da te di Natale più belli

 

Cucito

biglietto di Natale cucito

Per realizzare dei biglietti fai da te con questa tecnica, scegliete un cartoncino argentato o dorato, degli adesivi a forma di stella metallizzati e dei fili di lana rosa, arancioni, gialli, lilla, oro e argento. Disegnate su un lato la forma dell’albero e attraversate il cartoncino da un lato all’altro con i fili incrociandoli come nella foto. Alla fine applicherete le stelline.

Doppio strato

Biglietto di Natale doppio strato

Questi biglietti di Natale fai fa te si possono realizzare in moltissime varianti. Quello che vedete si fa tagliando delle strisce irregolari da un libro o un giornale e montando un albero sul cartoncino seguendo la forma di un grande triangolo. In cima incolleremo una stellina rossa in carta o tessuto.

Abbottonato

Biglietto di Natale abbottonato

Un bottone bianco grande e uno piccolo nello stesso colore, un nastrino rosso e un pezzetto di stoffa nero. Una volta presi questi materiali, incolliamo il bottone grande al rovescio, il piccolo per il lato dritto e applichiamo la piccola sciarpa realizzata con il nastrino e il cappellino nero che avremo ritagliato. Per completare un piccolo cristallo di neve in carta e una scritta di auguri.

Con gli alberelli

Biglietti fai da te con gli alberelli

Questi simpaticissimi biglietti fai da te possono essere realizzati anche dai più piccoli. Bastano dei cartoncini marroni, dei fogli bianchi e dei pezzetti di stoffa rossa. Faremo gli alberi con tre triangoli ricavati dai fogli, li incolleremo al cartone e applicheremo anche i nastrini. E il gioco è fatto!

A pois

A pois

Per realizzare biglietti di Natale fai da te come questo, bastano un biglietto bianco dei pennarelli colorati e un nastrino. Per prima cosa faremo un fiocco al nastro e lo incolleremo al foglio. Poi con i pennarelli a punta grande disegneremo una palla di Natale fatta dai pois colorati. Che meraviglia!

Glaciale

Glaciale

Questo bellissimo biglietto si realizza semplicemente ritagliando un ramo sottile da un cartoncino bianco. Con un buca carta che ha la forma di cristalli di neve poi, realizzeremo tre ritagli che attaccheremo sotto al ramo.

Con i cristalli di neve

Con i cristalli di neve

Per fare questo biglietto di auguri, procuratevi degli stampini e dell’inchiostro bianco o argentato.  Decorerete la carta alternando forme e dimensioni.

Con i nastri

Con i nastri

Attaccate a un cartoncino spesso un ramo al quale avrete applicato dei fiocchi annodati. In cima, una stella dorata con glitter completerà il biglietto.

Sul ramo

Sul ramo

Che simpatico questo biglietto di Natale. Per realizzarlo iniziamo attaccando un rametto. Da questo scenderanno dei bottoni colorati che attaccheremo e collegheremo al ramo disegnando un fiocchetto. Infine disegneremo un panciuto uccellino proprio in cima al ramo.

Con i pupazzi di neve

Con i pupazzi di neve

Un cartoncino bianco, un pennarello nero e uno rosso. Disegnate occhi e carote come nella foto e i bellissimi pupazzi di neve decoreranno questi bellissimi biglietti fai da te per Natale!

 

Le nostre palline fai da te per l’albero di Natale

Con la farfalla

Pallina fai da te con farfalla

Pallina fai da te con farfalla

Da Sealifestyle, un’idea originale e magica.
Prendete una pallina in plastica trasparente, aprite la parte superiore e, aiutandovi con una pinzetta, versate al suo interno del muschio. Fatelo appiattire un po’ sul fondo con piccoli movimenti circolari e infine inserite una farfalla colorata in stoffa. Chiudete la pallina e appendetela all’albero con un cordino.



Rivestite con la carta

Palline fai da te con la carta

Palline fai da te con la carta

Prendete delle vecchie palline che non vi piacciono più. Spennellatele con della colla vinilica e applicatevi della carta a vostra scelta. Nell’immagine qui sopra sono stati usati spartiti musicali, mappe e pagine di libri, ma sarà perfetto anche un quotidiano. E se volete un tocco di colore, rubate la Gazzetta agli uomini di casa!

Con le renne

Palline fai da te con le renne

Palline fai da te con le renne

Da Diyisfun, un’idea che piace moltissimo a tutte le renne del Polo Nord.
Per realizzarla si parte da coni in cartoncino o bicchierini in plastica che rivestirete con della carta da regalo marrone (in alternativa vanno anche bene pezzi di tessuto) e decorerete applicando naso e occhi. Per le corna, procuratevi i bastoncini pelosi che si usano per pulire le pipe: inciderete la superficie del cono di modo che il cilindro venga attraversato dalle corna!

Con la neve

Palline fai da te con la neve

Palline fai da te con la neve

Per realizzare queste bellissime palline fai da te con la neve, basta decorare delle palline trasparenti spennellandole con della colla vinilica trasparente e spruzzandole con della neve spray. Per avere il risultato migliore, spruzzatele da una distanza di 30 cm circa, e ruotate la pallina tenendo ferma la mano con la bomboletta.

Con perle e cotone

Palline fai da te con perle e cotone

Palline fai da te con perle e cotone

Se cercate un risultato delicato, queste palline fai da te sono perfette per voi. Prendete delle vecchie palline che non vi piacciono più, spennellatele con abbondante colla vinilica e applicatevi il cotone idrofilo che avrete preparato e, su altre palline, le perline bianche.

Con fili di lana e cotone

Palline fai da te con fili di lana e cotone

Palline fai da te con fili di lana e cotone

Con queste palline fai da te potrete davvero sbizzarrirvi. Prendete dei palloncini da gonfiare, rotondi. Gonfiateli fino a raggiungere la dimensione di una pallina. Prendete ora dei fili colorati in cotone o di lana e avvolgete le palline lasciando qualche spiraglio tra un passaggio e l’altro. A questo punto, fissate il tessuto con della colla vinilica e mettete ad asciugare sul calorifero. Quando saranno asciutti, bucate il palloncino e… il gioco è fatto!

Foto in copertina tratta da Diyisfun.com.

Ghirlanda di Natale fai da te con i mandarini interi

mandarini per ghirlanda

Dolci, succosi e profumati. I mandarini sono anche belli però: usiamoli per la ghirlanda di Natale!

Appesa alla porta, al centro della tavola, attaccata alle porte di casa e alle chiavi delle ante dell’armadio. La ghirlanda non può mancare in casa a Natale e basta fare un piccolo giro per i mercatini per trovarne di meravigliose. Ma… perché non farla a casa?

Divertente, economico e creativo, è un lavoretto che renderà speciale un pomeriggio dell’avvento e vi consentirà di creare una ghirlanda ad alto tasso di originalità.
In questo tutorial vi indichiamo passo dopo passo i procedimenti per realizzarla, ma tenete conto che potrete liberare la vostra fantasia e comporla scegliendo anche altra frutta, foglie e fiori.

La particolarità di questa ghirlanda che abbiamo creato è che può essere costruita senza l’uso dell’essiccatore, fondamentale invece nel caso dei fiori.

Per una ghirlanda: due mandarini maturi, tre mandarini verdi, 8 fettine di mandarino, 2 fettine di limone, 12 peperoncini secchi grandi, 12 stecche di cannella, una cordina lunga circa 60 cm, un ago grande.

Prendete i mandarini e i lime interi e praticate con un coltello sottile dei tagli verticali, come fossero i meridiani che si vedono sul mappamondo.
Le fette vanno tagliate di circa 4 millimetri.
Con una forbice, tagliate 5 pezzetti di corda, lunghi quanto basta per attraversare il mandarino da un polo all’altro. Utilizzando l’ago, infilatela nei frutti. Per facilitare i passaggi successivi, potete metterla doppia.
Lasciateli riposare sopra la carta assorbente per circa mezz’ora.
Scaldate il forno a 60° e infornate i frutti e le fette posandoli su una teglia dove avrete steso della carta da forno.

Per le fette di mandarino e lime ci vorranno circa quattro ore. Per gli agrumi interi ci vuole molto di più: per essicare un 1 interno ci vogliono circa 12 ore con un forno ventilato, con un forno normale anche di più.Li toglierete solo quando saranno asciutti e leggeri.
Se non avete un forno ventilato tenete lo sportello del forno socchiuso per far uscire l’umidità.
Per velocizzare questa operazione, asciugate di tanto in tanto con dello scottex l’acqua che si sarà formata nella teglia.

Lasciate raffreddare la frutta essicata, magari posandola ancora un po’ sul calorifero.

frutta essiccata

Infilate poi il cordino nell’ago e procedete alternando una stecca di cannella, una fetta di mandarino, un peperoncino, un’altra fetta di mandarino, una stecca di cannella, un mandarino secco (dal quale avrete tolto il cordino), una stecca, una fetta, un peperoncino e così via.
Per dare ancora più profumo alla ghirlanda, a noi piace inserire elementi aromatici come foglie secche di alloro e anice stellato!

Un fiocco al termine della composizione fino a formare un cerchio e… che bella la ghirlanda di mandarini!

ghirlanda

 

Decorazioni di Natale: le nostre preferite di Zara Home

 

Albero pronto, presepe illuminato, la casa piena di ghirlande e i primi tè allo zenzero e cannella… Manca qualcosa? Ma sì, ancora una decorazione vero? Ecco le nostre decorazioni preferite da Zara Home

Decorare la casa a Natale è una delle cose più belle dell’attesa… il Natale si avvicina e la voglia di godersi la casa, la famiglia, gli amici è sempre più forte. Non si smette mai di cercare nuove decorazioni di Natale, un festone in più per l’albero, le luci da mettere in balcone, la tazza per la colazione, una stella da appendere sopra il letto. Noi ci stiamo girando tutti i mercatini, tutti i negozi e tutte le bancarelle!
Se anche tu come noi stai ancora cercando la decorazione di Natale giusta per la tua casa sbircia tra queste che abbiamo scovato da Zara Home.

Decorazioni di Natale: stelline di legno da appendere

Tazza di Natale

Mele per l’albero di Natale

Vassoio di legno con pini

Porta oggetti/vassoio albero di Natale

Candele dorate

Stelline e alberelli

Set di tovaglioli con fiocchi di neve

Ghirlanda con bacche innevate

Porta candela a forma di stelle

Lanterna decorata

Candele a forma di alberelli

Palle di Natale piene di stelline

Omini di lana

Cuscino di Natale

 

Albero di Natale: i nostri 15 preferiti

Albero di Natale Pinterest

Se non avete ancora fatto l’albero di Natale frenati dalla mancanza di idee, le troverete leggendo qui.

Dalle soluzioni più classiche a idee fai da te, passando anche per allestimenti originali e diversi dal solito, abbiamo scelto molti modi per fare l’albero di Natale. Per evitare sprechi verificate prima di tutto il materiale che già avete a casa: basteranno magari una spruzzata di vernice dorata, qualche pigna raccolta nel bosco e un salto in merceria per donare un aspetto totalmente nuovo al solito albero.

Colori, consistenze e atmosfere differenti vi suggeriranno quello perfetto per voi. Il consiglio in più: seguite lo stesso mood dell’albero per decorare l’intera stanza. Basteranno le stesse palline appese alle porte e qualche foglia o pigna sparsa sulla tavola per creare un continuum di grande effetto!

1. Glaciale

albero di Natale ghiaccio

Da Design Mag @Pinterest.
Argento, azzurro, riflessi e trasparenze giocano con raffinatezza ed eleganza. Le decorazioni pendenti completano il bellissimo effetto ghiacciato… wow!

2. Luminoso

Da Kamo85 @Flikr.
La luminosità di questo decoro essenziale dà il meglio di sé la sera, quando il resto è buio.
Ma se decidete per questo albero particolare pensate a un piccolo strappo alla regola: luci soffuse anche di giorno!

3. Bronzeo

Albero di Natale Bronzeo

Da Design Mag @Pinterest.
Più discreto del dorato, il bronzo è ideale per chi cerca eleganza e classe. Se volete renderlo ancora più d’effetto, decoratelo con luci rigorosamente calde.

4. Bubbles

Albero di Natale Bubbles

Da Design Mag @Pinterest.
Una decina di palline oversize e il gioco è fatto: i volumi creati dalle decorazioni daranno un aspetto più caratterizzante ai vostri addobbi.

5. A spirale

Albero di Natale a spirale

Da Irene’s Closet @Pinterest.
Una leggera struttura conica attorno alla quale avvolgere decori e tessuti. Il dettaglio in più?
I pacchetti più carini riempiono la base dell’albero in attesa del 25 di dicembre.

6. A cascata

Albero di Natale a cascata

Da Emmen Center @Pinterest.
Bastano una scala dorata, una cascata di palline decorative e una bella stella e l’albero è pronto. Bellissimo!

7. Azzurro e blu

Albero di Natale azzurro e blu

Da Amazingpix.org @Pinterest.
Bastano un tocco di blu, uno d’azzurro e qualche riflesso rigorosamente metallico per adornare un piccolo pino. Rilassante e leggero, è l’albero ideale per chi non ama strafare.

8. Total white

Albero di Natale total white

Da Thinkdonna.it @Pinterest.
Una sagoma di cartone bianco e delle lucine avvolte attorno bastano per creare la giusta atmosfera.

9. Barocco

Albero di Natale Barocco

Da Studio Raz @Pinterest.
Perfetto per chi ama l’oro e i decori importanti, è un’albero dal grande impatto. Richiamatene lo stile nella stanza con angeli, candelabri e foglie dorate sulla tavola.

10. Stellare

Albero di Natale Stellare

Da Designmag @Pinterest
Scegliere le stelle ci avvicina ai sogni, anche nelle decorazioni dell’albero di Natale. Ecco allora un’idea simpatica per guardare le stelle, anche dal salotto.

11. Tessile

Albero di Natale Stellare

Da Designmag @Pinterest.
Fiocchi, omini e stelle morbidi, palline rivestite di stoffa. Puntare sui materiali è una buona idea e per un effetto molto chic, il color corda è sempre una buona idea.

12. Legnoso

Albero di Natale Legnoso

Da Donna.nanopress.it @Pinterest.
Qualche asse di legno, una stella sagomata e pochi e bellissimi decori. Less is more.

13. A parete

Albero di Natale a parete

Da IdeeRegaloPer.it da @Pinterest.
La monodimensione non è per forza limitante! Un po’ di luci e basteranno 8 rami e una stella per fare la magia.

14. Rosè

Albero di Natale Rosè

Da Viridea Garden @Pinterest.
Rosa, platino e bianco. La sorpresa è che questo albero starà benissimo anche assieme agli altri decori, magari le tradizionali candele rosse sulla tavola.

15. Soft

Albero di Natale Soft

Da Raz Imports @Pinterest.
Carta da zucchero, platino, bianco e oro. Tanto tessuto e qualche decoro discreto per un albero ricco e delicato allo stesso tempo.

Disegni di Natale da colorare 🎅

20 Disegni di Natale da colorare

Disegni di Natale da colorare Pupazzo di neve

Clicca qui per scaricare l’immagine

20 Disegni di Natale da colorare

Bimbi annoiati nei pomeriggi d’autunno? Ma ci vogliono i disegni di Babbo Natale a far passare le ore!


La domenica pomeriggio chiusi in casa perché fuori fa freddo e mamma e papà che vogliono riposarsi… che noia! E non dite che c’è l’ipad a intrattenere i piccoli di casa! Vi aiutiamo noi, ecco tantissimi disegni di Natale da colorare. Da Babbo Natale con la slitta, alle renne, campanelle, regali, neve, uccellini, animaletti, pupazzi di neve, agrifoglio, stelle comete, sacchi pieni di regali e fiocchi di neve. Ecco 20 disegni per voi, da stampare o copiare.

 

Clicca qui per scaricare l’immagine

 

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

 

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

 

Clicca qui per scaricare l’immagine

 

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

Clicca qui per scaricare l’immagine

 

20 Disegni di Natale da colorare

Clicca qui per scaricare l’immagine

 

Clicca qui per scaricare l’immagine

 

Natale: chi decora casa in anticipo è più felice

Decorazioni di Natale

decorazioni di Natale

Se avete già fatto l’albero di Natale, siete persone felici

Lo dice la scienza. Secondo uno studio condotto dallo psicologo Steve McKeown infatti, le persone che addobbano la casa per Natale in anticipo restano in contatto con il bambino c he è in loro e si immergono nei ricordi più belli dell’infanzia.

E spiega: « Benché possa esserci una percentuale di ragioni sintomatiche per cui qualcuno voglia ossessivamente addobbare casa in anticipo, nella maggior parte dei casi si tratta di motivazioni nostalgiche o per resuscitare la magia del Natale. In un mondo pieno di stress e ansia la gente associa ciò che è correlato al Natale alla felicità, evocando forti sentimenti legati all’infanzia. Le decorazioni sono semplicemente un’ancora alle emozioni e all’eccitamento di quando eravamo bambini».

Se eravate in cerca di un pretesto per non aspettare l’8 dicembre dunque, eccolo qua. E che dire di chi non ne vuole sapere di addobbi natalizi, luci e regali prima del 24 dicembre?
Seguendo la ricerca di McKeown, ha un contatto meno consapevole con il bambino che è in lui e non riesce a trovare occasioni per evocarlo. Una sorta di blocco emotivo dunque che non riesce a superare nemmeno in occasione del Natale.

Ed è proprio con chi vuol tardare che dovete iniziare a fare l’albero di Natale

Regalare gioia è una delle cose più belle che possiamo fare per onorare le feste natalizie. E se addobbare la casa in anticipo significa essere più felici, perché non contagiare gli altri con la nostra felicità?
Basteranno un invito a merenda, qualche addobbo sparso qua e là e la vostra improvvisa voglia di sistemarli. Qualche decorazione fai da te potrebbe rendere ancora più divertente la cosa e saprà coinvolgere anche chi si dichiara annoiato da tanta attenzione per gli addobbi…
Ricordate la prima volta che ne avete fatto uno a scuola? 

Lo spirito del Natale è anche questo (ed è da bere)

palline albero di Natale vodka

L’albero di Natale tra qualche giorno sarà il cuore di casa. E questa è un’idea che lo renderà unico!

The Lakes Distillery è un brand di alta qualità che cura i brindisi in ogni dettaglio. E tra le sue confezioni dedicate al Natale 2017 abbiamo trovato qualcosa di davvero speciale!
Le palline di Natale con whisky, vodka e gin acquistabili nella sezione “Christmas gift” sono davvero carine e ideali sia per decorare il vostro albero di Natale, sia per donare agli amici un assaggio prezioso, ricco di spirito natalizio.

palline albero di Natale

Chic, divertenti ed eleganti le palline per l’albero di Natale firmate The Lakes Distillery sono l’idea in più che stavate cercando per dare una nota gourmand e meditativa alle vostre decorazioni. Dopo una cena tra amici, sarà bellissimo scegliere i drink per gli ospiti tra le palline dell’albero, offrendo loro lo “spirito natalizio” che prediligono.

L’albero di Natale così, sarà il luogo ideale per brindare assieme alle feste d’inverno.

E se proprio non riuscite ad aspettare il Natale per gustare un buon bicchiere di gin firmato The Lakes Distillery, ci sono buone notizie. Il calendario dell’avvento del gin saprà offrire agli amatori un piccolo assaggio al giorno, racchiuso in 24 eleganti bottigliette di gin, tutte differenti l’una dall’altra e ideali per scoprirlo in tutte le sue varianti.

calendario dell'avvento gin

Sembra dunque che ci attenda un dicembre ricco di brindisi e “cin cin”. E se state pensando a quale dolce abbinerete ai vostri brindisi, la torta natalizia imbevuta di whisky sembra essere una buona idea per aggiungere un po’ di zucchero alla serata.
The One è il whisky inglese scelto per le torte, lo stesso che riempie le palline per l’albero di Natale! Très chic.

torta di Natale

Stella di Natale: come prendersene cura

Stella di natale cura

Stella di Natale cura

Nella tua casa è arrivata una Stella di Natale e non vuoi farla morire? Ecco quanto annaffiarla, dove posizionarla e come prendersene cura per averla fiorita anche dopo Natale!

Durante le settimane che precedono il Natale, le Stelle di Natale sono le star assolute tra le pianti presenti a casa! Arriva sempre in regalo o spesso ci piace acquistarla, dal fioraio o al supermercato, perché fa subito Natale!
Pensate che in Messico, il paese nativo delle Stelle di Natale, arrivano a essere alte anche un metro e mezzo! Fu solo negli anni ’50, in Germania, che i coltivatori riuscirono a produrre varietà che potevano tollerare anche stanze riscaldate.
Per poter avere una bella fioritura la Stella di Natale necessita di un posto caldo e luminoso che sia ben protetto dagli spifferi.

Quanto innaffiare la Stella di Natale

Una regola per innaffiare correttamente la stella di Natale: meno è meglio!
Nonostante sopportino un po’ di secchezza queste piante non tollerano l’eccesso di acqua.
Quindi innaffiare poco e l’acqua in eccesso nel sottovaso va subito tolta.
Come indicazione di base, la Stella di Natale va innaffiata con poca acqua a temperatura ambiente ogni due o tre giorni. Tuttavia, se è molto caldo in camera, o se la pianta è collocata vicino a una fonte di calore, potrebbe essere necessario innaffiarla ogni giorno.
Più piccola è la pianta, più spesso avrà bisogno di essere bagnata. La Stella di Natale mini vanno innaffiate ogni giorno, poiché hanno solo una piccola quantità di terra da utilizzare come serbatoio d’acqua.

La temperatura ideale

La temperatura ideale della stanza deve essere tra i 15° e i 22°. Nei mesi invernali, questa pianta, amante della luce, gradisce anche il sole diretto come può essere ad esempio un davanzale di una finestra esposta a sud. Ma attenzione: prima di aprire la finestra per arieggiare la stanza, la pianta deve essere spostata in un angolo protetto, infatti i soffi di vento freddo possono causarle danni permanenti.

Attenzione al momento dell’acquisto

Talvolta la Poinsettia può perdere le sue foglie appena viene portata a casa, nonostante abbiate dedicato la giusta attenzione nel fare tutto correttamente. Ma perché?
Può essere che già nel garden o nel punto vendita non sia stata trattata molto bene…
È meglio evitare di comprare quelle che sono state posizionate in un ingresso ventoso o all’esterno del negozio di fiori. Inoltre è consigliabile toccare la terra nel vaso prima di comprarla. Non dovrebbe essere né troppo bagnato né troppo asciutto.

Decorare la casa con le stelle di Natale

 

Natale 2017: l’albero e la casa di STELLE

Stelle di Natale

Natale 2017

Il Natale 2017 sarà scintillante e ricco di nuove idee. Ecco come rinnovare addobbi e decorazioni giocando semplicemente con le stelle di Natale, il fiore più amato di dicembre

decorazioni Natale   albero di Natale  lavoretti di Natale

Si chiamano Poinsettia, ma noi le conosciamo come “stelle di Natale”. Abituati a comprare e donare queste piante in occasione delle feste natalizie, siamo soliti sceglierle in rosso ma… c’è tutto un mondo da esplorare! Sapevate ad esempio che esistono nei colori albicocca, crema, rosa, rosa e bianco, salmone, arancio, cannella e giallo limone?

Natale 2017 decorazioni

Se avete voglia di creare qualcosa di unico per la vostra casa per il Natale in arrivo, potreste affidare la vostra creatività alla bellezza della Poinsettia. Nell’immagine qui sopra, vediamo ad esempio i fiori bianchi utilizzati per decorare la tavola di Natale, semplicemente abbinati a delle piccole lucine distribuite al centro della tavola lungo i piatti dei commensali.

Natale 2017: perché non creare una parete di stelle?

Un’idea nuova e spettacolare per dare una magica allure alla vostra casa in occasione del Natale, è creare una sorta di divisorio tessile, una parete leggerissima da attraversare tra frange e stelle. Come vedete nell’immagine qui sotto, basterà applicare un binario di frange al soffitto e intrecciarvi delle stelle di Natale recise, alternando i colori che preferite.

decorazioni di Natale

Basta un po’ di fantasia poi, per riprendere lo stesso effetto in tutte le decorazioni, a partire proprio dall’albero di Natale. Il trucco poi è inserire ogni fiore reciso in una piccola ampolla con dell’acqua di modo che duri di più. La consistenza del gambo della Poinsettia la rende adatta anche a essere inserita in corone e centrotavola, per un effetto davvero “stellare”.

Natale 2017

E se non siete amanti dei temi più classici, le stelle di Natale più chiare sono ideali per ricreare un effetto nordico e chic, come nell’immagine qui sotto.

Natale 2017

Per maggiori informazioni e ispirazioni, vistate il sito Stars for Europe!

 

Ispirazioni: le luci di Natale “di recupero” delle Canarie

Palme illuminate, meduse giganti, barche leggere come l’aria e molti altri decori. A La Oliva, un piccolo comune di Fuerteventura alle Isole Canarie, è tempo di pensare al Natale e lo si fa in pieno stile isolano.

Le luminarie progettate dall’architetto Fernando Menis, della vicina Tenerife, sono molto di più che semplici luci di Natale. Sostenibili ed ecologiche, nascono per recuperare materiali inquinanti ritrovati in mare, restituendo in modo creativo alla terra tutto ciò che aveva indebitamente consegnato all’acqua. La plastica è il materiale di maggiore recupero sia perché si presta bene ad essere riconvertito e a diffondere la luce, sia perché è presente in abbondanza nel mare.

Il calamaro gigante ad esempio, sarà formato da 10 galleggianti, 20 spugne cave e due secchi di plastica: il colore sarà casuale e dipenderà dai rifiuti reperiti!

Ma sebbene le luci di Natale proposte da questo progetto siano lontane dalla classica tradizione, possono essere una buona fonte di ispirazione per decorazioni fai da te.

Luci di Natale di recupero con le bottiglie di plastica

Scegliendo il rosso, l’oro, l’argento e il blu ad esempio, potremmo rivestire di vernice colorata e iridescente le vecchie bottiglie in plastica e in vetro che potrebbero anche essere il contenitore ideale per delle piccole lucine a LED.

Così come l’architetto Menis ha progettato queste luci di Natale per mostrare ai turisti la portata dei materiali inquinanti che hanno lasciato sulle spiagge, potremmo iniziare a guardare cosa abbandoniamo noi quotidianamente nel cestino. Per fare questo piccolo esperimento, basterà procurarsi un sacco per rifiuti molto grande e raccogliervi plastica, vetro e metalli per 30 giorni. Allo scadere del tempo, avremo sotto ai nostri occhi il volume dei nostri scarti e allo stesso tempo il materiale per realizzare luci di Natale fai da te.

E se vi è venuta voglia di vederle con i vostri occhi, sarà l’occasione giusta per organizzare un viaggio invernale a Fuerteventura. Le temperature medie per il mese di dicembre, vanno dai 16 ai 22° C e il sole che batte sull’isola senza nuvole (occhio al vento, le spazza via) vi regalerà una parentesi estiva calda ed emozionante.

 

La cena di Halloween perfetta in poche mosse con IKEA

Preparare la tavola per Halloween non è poi così semplice. Ragnatele, fantasmi, sangue e mostruosità per fortuna non abitano abitualmente le nostre case, ma… c’è sempre una prima volta!
Ecco allora qualche trucco semplice e veloce suggerito da IKEA per decorare la tavola del 31 ottobre e divertirsi tra giochi stregati. Per prima cosa un bel tocco horror alla tovaglia: basterà procurarsene una vecchia e bianca e immergere le estremità nel colore rosso. Tagli e frange aumenteranno l’effetto vissuto della tavola. Un perfido Dracula poi, saprà come terrorizzare tutti i commensali: dopo aver avvolto una pallina morbida in una stoffa bianca, sistematela in cima a un cono del tiro al barattolo LATTJO. Infine, mettetegli un bel mantello nero (tessuto a metraggio DITTE, 2,99 euro al metro) e disegnategli un volto spettrale.

Ed eccolo qui… che paura!

Una zuppa rosso sangue è il tocco spalare che non può mancare ad Halloween. E per renderla ancora più spaventosa, decoratela con occhi e dita mozzate! Gli occhi si realizzeranno con mozzarelline e olive ripiene di peperoni, mentre per le dita della strega basterà preparare della pasta frolla, aggiungere colorante alimentare e qualche mandorla con la buccia al posto delle unghie. Per servire la zuppa basterà una ciotola grande come SKYN di IKEA (24,99 euro).

E per terrorizzare anche i più coraggiosi, un dolcetto (scherzetto) da portare a casa. Gelatina rossa e marzapane per realizzare un occhio galleggiante nel sangue da preparare nel contenitore per spezie RAJTAN (2,99 euro quattro pezzi).

Completeranno le decorazioni di Halloween i topolini in vendita nel reparto giochi IKEA le candele profumate e le lanterne. Il gioco perfetto per divertirsi nella notte delle streghe? Il vecchio ma sempre emozionante Cluedo!


Si parte da un misterioso omicidio e si ripercorrono tutte le piste possibili per arrivare alla verità ispirandosi al geniale intuito di Poirot, il buffo investigatore belga nato dalla penna di Agatha Christie.
Buoni brividi a tutti!

Per maggiori consigli, ecco la sezione idee sul sito IKEA.

Come fare un bouquet d’autunno 🍂

bouquet autunno

E’ bellissimo comprare oggetti di design per decorare la casa ma la verità è che nella natura possiamo trovare tantissime cose stupende per arredare la nostra casa. E l’autunno, oh l’autunno, possiamo dire che si contende il podio con la pimavera in quanto a infiorescenze meravigliose da raccogliere?
Anche vero che non è poi così semplice mettere insieme bouquet e decorazioni floreali. E se quando ci provi i tuoi mazzi sono combo di arancione e rosso ma mancano di qualcosa… allora ti servono i consigli di alcuni esperti.
Abbiamo parlato con l’art director di Black & Blooms e ci ha subito rassicurato: “Non aver paura di ottenere un risultato troppo selvaggio!”. Ci piace molto questa Sarah.

Foglie autunno

Foglie secche

I fioristi incoraggiano l’esplorazione più esasperata del foliage: Ci sono palette infinite per sperimentare quando le foglie cadono e i fiori si seccano. I marroni che prendono sfumature dorate. I ruggine che sembrano bronzi. Certi mazzi che si seccano in casa hanno un ché di decadente e romantico.

Frutti

Non possono mancare. Nocciole, che di questo periodo hanno riempito i prati. Ricci e castagne (anche castagne matte) ogni tipo di bacca.

Autunno fiori

L’oro

Se volete dare un tocco ai vostri boquet stupitevi con qualche tocco dorato. Potete farlo voi stessi colorando solo alcune fogli, bacche o le punte dei petali dei fiori.

Non datevi limiti di spazio

Tendiamo a concentrare i nostri esperimenti floreali in vasi. Ma perché? Più natura riuscirete a portare nelle vostre case e più vi sentirete immersi nel cambio della stagione, farà parte di voi e non lo subirete, anche quando non avrete tempo di uscire o di godervi un bel bosco avrete il vostro personale.
Fate una ghirlanda ricca di foglie e usatela per decorare la finestra o la porta

Un bouquet perfetto

Dalie, Zinnie, Amaranto, Clematide autunnale, Fiore di Paglia, Celosia.

Fiori di autunno

I colori

Il colore è tutto. Ma non necessariamenti i colori che ci si aspetta “I toni nude vanno ad ammorbidire i colori più audaci nella tavolozza e creano un look più sofisticato”

Elementi non tradizionali

Cardi scuri, cachi, rami di more, piccoli carciofi. Date un tocco non convenzionale alle vostre composizioni.

Autunno composizione con fiori di cardi

Ottobre: 30 cose da fare per godersi l’autunno 🍂

autunno cose da fare

Per noi Ottobre rimane un mese speciale. Le giornate sono ancora belle ma preannunciano il freddo che ci sarà e quella stagione di raccoglimento che è (o dovrebbe essere )l’inverno: la sera inizia a fare buio un po’ più presto, l’aria è frizzantina, le foglie cambiano colore… quando andate in montagna già si sente odore di legna che brucia, i castagnari arrostiscono e in fondo, per quanto possiamo essere legati all’estate iniziamo a lasciarci andare a questo calore.
Purtroppo per tutti il tempo è tiranno, la vita ci fa correre e queste giornate volano. Ma dobbiamo costringerci a fermarci, a goderci il tempo. E bastano pochi gesti a volte. Prendetevi un momento per voi, gli amici e la famiglia.

  1. Rendete la casa più calda accendendo qualche candela. E’ una cosa semplice ma che farà sentire voi e i vostri ospiti subito a casa.
  2. Non c’è bisogno di andare a Monaco per festeggiare l’Oktoberfest, organizzate una serata di wuster e birra a casa vostra
  3. E’ periodo di raccolta delle mele. Perché non andare in qualche fattoria e partecipate alla raccolta? (Una tra tutte? 14-15 Ottobre c’è Pomaria in Val di Non)
  4. Una semplice passeggiata in mezzo a un viale cosparso di foglie
  5. Portatevi una coperta al parco e guardate gli uccelli migrare
  6. Un sabato a raccogliere le castagne non può mancare (o altrimenti il 14-15 Ottobre c’è la Festa della Castagna di Paspardo in provincia di Bergamo, lì dovete solo mangiarle)
  7. Porta un po’ di autunno in casa: fai un terrario con pigne e foglie di tutti i colori
  8. Svuota una zucca dai suoi semi e mettili in forno con burro e sale
  9. Prepara un dolce goloso per… gli uccellini! Qui vi spieghiamo cosa dar da mangiare agli uccellini.
  10. Una tazza di té caldo bollente aromatizzato alla mela, c’è qualcosa di meglio?
  11. Questa è una pazzia: perdetevi in un campo di pannocchie di mais (oppure andate proprio in un labirinto di mais come quello che c’è a Senigalli)
  12. Vin brulé?
  13. Comprate qualche zucchetta decorativa e mettetela in centro alla tavola
  14. Una vellutata di zucca è quello che ci vuole.
  15. Notte sotto le stelle con scialli pesanti sulle spalle
  16. Inizia a fare a maglia una bella coperta… sarà pronta per Natale
  17. Trick or Treat? Non siete tipi da Halloween, non ci credo!
  18. Giornata sul divano a guardare serie tv
  19. Prepara una decorazione per la tua porta (sì, è molto american, ma a me piace!)
  20. Colora un bel disegno con i colori giusti.Zucca da colorare

Decorazioni per la casa #Autunno: le nostre idee

Decorazioni autunno

Autunno, colori intensi, foglie che cadono, ortaggi pungenti. Sfrutta le ore di luce per uscire e combattere la nostalgia che a volte questa stagione porta, ma goditi anche la casa per conciliare invece quella pigrizia in più.
Porta un po’ di autunno in casa con decorazioni essenziali, di legno, terra e frutti. Zucca, castagne, nocciole, foglie e pigne. Basta poco, un cestino da riempire, qualche candela, un vaso con pochi rami pieni di bacche colorate, o anche una decorazione sulla porta che non fa parte della nostra tradizione ma noi piace. Ecco qualche idea per decorare casa
Decorazioni autunno

Decorazioni autunno

Decorazioni autunno