San Lorenzo: cosa fare per vedere più stelle cadenti

Uyuni, Bolivia - October 30, 2016: Man's silhouette, sitted on a little hill, pointing to the sky, with the bright milky way as background.

Stelle cadenti

Cento desideri per cento stelle cadenti. Ma come faremo stanotte a vederle tutte?

Se vi state preparando a una notte di cielo e stelle, questa piccola guida fa per voi. Nella notte di San Lorenzo infatti non basta guardare sopra la nostra testa per vedere al meglio uno degli spettacoli naturali più attesi dell’anno, ma bisogna adottare qualche accorgimento.

  1. In cerca di buio. Nonostante questa sia in un certo senso una notte di luce, dobbiamo cercare un luogo al riparo dall’inquinamento luminoso per godere appieno della bellezza delle stelle. Allontaniamoci da caseggiati, locali e hotel: spiagge, parchi, montagne e campagne sono quello di cui abbiamo bisogno questa notte.
  2. L’attrezzatura. A partire dalle 22 lo spettacolo si farà molto interessante. Ma per vivere la magia di questa notte, concediamoci gli strumenti necessari per passare all’aria aperta almeno due o tre ore. Sedie pieghevoli, sdraio, spray anti zanzare, qualcosa da bere e qualche dolcetto saranno la compagnia giusta per aspettare tra una fascia di luce e l’altra.
  3. Relax. Tutto e subito non si può, soprattutto quando si parla di natura. Quindi concedetevi il giusto tempo per abituare la vista al buio (ci vorrà una mezz’ora) e guardate il cielo con lo stesso spirito con cui si osserva un bellissimo dipinto.
  4. Trova la costellazione. Le meteore visibili in questo periodo si irradiano dalla Costellazione di Perseo. Una volta individuata questa zona nel cielo, sarà più semplice osservarle. Si trova sotto a Cassiopea ed è visibile a nord-est a partire da mezzanotte.

Buon San Lorenzo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *