La focaccia della Befana

Stocking Befana and Christmas decorations on wooden background

focaccia della befana

La Befana vien di notte, con le scarpe tutte rotte

Un po’ strega, un po’ fata, è così occupata a pensare ai nostri dolci che le resta davvero poco tempo per sé. Del resto raccogliere mandarini, cioccolata, frutta secca e carbone in abbondanza è davvero difficile. Fortuna che può contare sull’aiuto della sua scopa volante e di un amico speciale.

Non è un segreto infatti che Babbo Natale e la Befana si dividano i compiti da tanti anni per far sì che la grande festa aperta dal Natale si chiuda nel più dolce dei modi. Alcuni aiutanti di Babbo Natale, ormai in vacanza, si dedicano proprio alla preparazione del più dolce dei carboni.
Altri invece, preferiscono coccolare i bambini più buoni con cioccolatini dal cuore cremoso.

La Befana invece, prepara un’antica focaccia

Morbida, dolce e croccante, pronta a sciogliersi nella bocca dei più buoni. In questi giorni a Torino, la possiamo trovare in tante panetterie, affezionate all’antica preparazione di questo dolce. Ma farlo in casa è semplice e potremo cucinarlo per lasciarne una piccola fetta per la Befana. Sì, proprio come il latte e i biscotti per Babbo Natale.

Ingredienti: 1 kg di farina per pizza, un bicchiere di latte, 2 etti e mezzo di burro, 3 etti di zucchero, 2 uova, 3 gr di lievito di birra fresco, un cucchiaio di barolo chinato, buccia di limone.

Procedimento: Fate sciogliere il lievito nel latte, amalgamate tutti gli ingredienti e impastate fino a raggiungere un composto omogeneo. Lasciate lievitare per circa 3 ore. Stendete l’impasto su una teglia imburrata, cospargetelo di zucchero e infornate a 200° per circa 20 minuti. Servitela tiepida.

E se volete rispettare la tradizione della befana, inserite una fava nell’impasto. Si dice che il commensale che riceve la fetta di focaccia con la fava, ne dovrà offre un’altra. E allora, perché non preparare già un foglio con questa ricetta? Lo consegnerete all’ospite fortunato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *