Tag: Lettera a Babbo Natale

Indirizzo di Babbo Natale: 5 modi (+1) per metterti in contatto con lui

Babbo Natale numero di telefono

Indirizzo di Babbo Natale Qua tutti l’indirizzo di Babbo Natale e altri modi per mettersi in contatto con lui: indirizzo di casa di Babbo Natale al Polo Nord, indirizzo email, numero di telefono (sì, avete capito bene, il numero di telefono di Babbo Natale)

Se anche quest’anno vi eravate ripromessi di portare a mano la vostra lettera a Babbo Natale, ma non vi hanno dato le ferie per un giro al Polo Nord, non preoccupatevi! Un folletto ci ha dato tutti i suoi contatti! (Dice che forse, per il prossimo anno riusciranno a stampare i biglietti da visita…)
Ci sono tanti modi per mettersi in contatto con Babbo Natale che ormai ha un animo digitale, più di tutti noi: dall’email alla webcam, passando per il numero di telefono… ma il grande classico non manca mai, l’indirizzo di Babbo Natale al Polo Nord dove c’è la sua casa e vivono i suoi folletti!

Indirizzo di Babbo Natale: la lettera è un grande classico!

Mandategli una lettera all’indirizzo 325 S. Santa Claus Lane, North Pole, AK 99705 ( a Babbo Natale, le lettere, sono sempre piaciute 🙂

Mandategli una mail

santa@santaclaus.com (scrivete nell’oggetto il vostro nome… magari vi salverà su iCloud!)

Twittate

@OfficialSanta (qui, grandi e bambini potrebbero iniziare a chiedere se sono sulla lista dei buoni o dei cattivi quest’anno…)

 

Telefono di Babbo Natale

Chiamatelo al numero 951-262-3062, dove potrete lasciare un messaggio in segreteria ( alzate bene il vivavoce, di modo che i bimbi di casa possano ascoltare le raccomandazioni del buon Babbo Natale )

Guarda la sua live webcam!

Qui potrai vedere in tempo reale cosa succede al Polo Nord (e già che ci sei, dare una sbirciatina alle renne 🙂
E l’ultimo modo? Ovviamente scrivere a noi!
Tutti possono scrivere su Magic Blitzen: racconta qui la tua storia di Natale

 

Babbo Natale: ecco come scrivergli la lettera perfetta

La storia di Babbo Natale biografia

Partiamo da un’idea: Babbo Natale è così buono che non ha mai criticato una sola letterina ricevuta. Ha letto senza battere ciglio le più sgrammaticate, ha strizzato gli occhi quando gli avete scritto in caratteri piccolissimi e ha chiesto l’aiuto degli elfi tutte le volte in cui il dialetto e i modi di dire che avete usato non erano ancora arrivati al Polo Nord.

Ma sebbene non sia un criticone, bisogna dirlo: certe volte si annoia un po’. Lui lo sa che gli scrivete per esprimere i vostri desideri e chiedergli qualche regalo e ama questa consuetudine, ma adora anche quando le vostre letterine contengono qualcosa di più… del resto vi conosce sin da quando siamo bambini.

Ecco allora delle semplici regole da seguire per creare una lettera a Babbo Natale che sarete fieri di spedire al Polo Nord.

  1. Pensate di scrivere a un nonno. La tenerezza di Babbo Natale è anche nella sua indefinibile età. Usate parole che gli scaldino il cuore
  2. Raccontategli qualcosa di voi. I momenti più belli e più difficili dell’anno trascorso, nuovi lati emersi del vostro carattere, sogni, progetti
  3. Sentitevi liberi di confidargli un segreto. Piccolo o grande che sia, sarà al sicuro nella casa di Babbo Natale
  4. Pensate davvero a cosa desiderate prima di chiederlo. E se ne avete bisogno
  5. Non fate un elenco della spesa. Accompagnare la richiesta di ogni dono con il motivo per il quale lo desiderate così tanto, aiuterà Babbo Natale a scegliere quale richiesta soddisfare nel caso in cui non possa regalarvi tutto quello che gli avete chiesto
  6. Confessate a Babbo Natale qualche piccolo peccato
  7. Ditegli in cosa vorreste migliorare l’anno che verrà e quale è il vostro più bel progetto per il futuro
  8. Ringraziatelo. Anche questa volta vi ha letto, voluto bene e farà di tutto per accontentarvi
  9. Augurategli un buon Natale e diteglielo: se passando da casa vostra vorrà fermarsi un po’ a riposare, il divano è comodo, le pantofole calde e troverà latte e biscotti a volontà
  10. Salutate Babbo Natale invitandolo a svegliarvi la notte di Natale… sarebbe così bello vederlo!

E qua l’indirizzo di Babbo Natale

 

Un Natale bianco. Perché il Bianco Natale c’è già

Caro Babbo Natale

per questo Natale, vorrei un Natale Bianco. E lo so che ora penserai a come fare. Una grande gelata? La calce sui palazzi, sulle strade? Tanta panna montata, ovunque? No, non ti preoccupare. Forse basta la neve. Quella che scende all’improvviso, leggera e densa, croccante, bianchissima. Quella che luccica sul davanzale e copre tutto. Se i miei concittadini leggessero questa lettera, inizierebbero a lamentarsi, solo al pensiero. Le strade bloccate, il gelo, i parcheggi difficili. Verissimo. Ma io voglio la neve perché niente come la neve sa avvolgere le cose, niente come la neve rende morbido il cuore. Io voglio la neve perché regala un volto nuovo alle solite cose, un volto di nuvole, come quelle che si vedono dal finestrino dell’aereo e si vorrebbero toccare. Voglio che scenda e basta, placando ogni rumore. Così tutte le cose che cadono, e ne cadono anche a Natale, non si romperanno e non faranno quel rumore lì, quello dei mille pezzi. Così il freddo, sarà un freddo di neve, mica di nebbia. Un freddo limpido, un freddo bianco come il sale.

 

La lettera di Anna, single, trentenne, orgogliosamente gattara

Caro Babbo Natale, è passato un altro anno di feste, cene con amici, primi appuntamenti, catastrofi su Tinder e gatti. Siamo arrivati a tre, perché Ulisse, il più piccolo, era troppo peloso per essere lasciato in quella pozza di fango e me lo sono portato a casa. Vorrei che fosse un dolce Natale questo che arriva, ecco cosa vorrei:

Lettera di Luca, il 35enne nerd

Caro Babbo Natale, oramai mi conosci viste le incredibili file che ti ho fatto fare da Games Stop gli scorsi anni. Ma visto che la mia fidanzata si lamenta per il numero di videogames che ho accumulato e per le numerose sere passate a cercare di superare un maledetto livello… quest’anno ti chiedo solo favolosi, innocui, irripetibili gadgets: